intestazione
scespet.com
Homepage Orto Vino Cucina Foto Intrattenimento NoProfit Statistiche

Glossario per internauti


Glossario
@ Si legge "at", che in inglese significa "presso". In italiano viene chiamato "chiocciola" per la sua forma, ma ogni nazione gli ha assegnato un "nomignolo" diverso. È il simbolo che si trova in tutti gli indirizzi di posta elettronica fra username e dominio presso il quale è presente la casella e-mail. È stato scelto nel 1972.
ADSL Acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, o anche Asymmetrical Digital Subscriber Loop, si tratta di una tecnologia di comunicazione digitale ad alta velocità (si parla infatti di banda larga), che utilizza la normale linea telefonica per accedere alla rete Internet.
La velocità di trasmissione di dati è resa possibile in modalità asincrona e di tipo permanente. Va dai 640 kb/s fino ad un massimo di 8 Mbps, a differenza dei modem tradizionali di tipo dial-up, che consentono velocità massime di 56 kb/s in download e 48 kb/s in upload, o a differenza delle linee ISDN che arrivano fino a 128 kb/s.
Alias Il termine Alias può assumere vari significati a seconda del contesto al quale ci si riferisce. Nei siti web spesso, per contattare il webmaster, ci si imbatte in indirizzi e-mail fittizi detti,  appunto, alias. Specificatamente con questo termine ci si riferisce a una finta casella di posta elettronica, che di fatto non riceve i messaggi a te indirizzati, ma li redireziona ad un'altra casella e-mail POP3 e quindi reale.
La casella di reindirizzamento non deve essere necessariamente una casella del proprio dominio, ma può anche essere quella che normalmente ti è stata data dal fornitore di accesso alla rete oppure quella di un amico.
Spesso l'alias viene utilizzato dai webmaster per una questione di privacy e al contempo per ridurre il rischio di ricezione di spam nella propria casella di posta.
Applet Con il termine applet, introdotto nel 1993 con gli Applescript, si indica un programma progetttato per essere eseguito all'interno di un altro programma. Infatti il termine è una combinazione due parole:  application e gadget. Rispetto al passato, il termine oggi è più comunemente riferito alle applet Java, ospitate da un browser. (Vedi anche "Java")
Le applet non possono essere eseguite in modo indipendente dal programma che lo contiente. Per questo motivo, quest'ultimo viene definito come "programma container", mentre l'applet come "progarmma ospite".
Ciò che distigue le applet da programmi scritti con linguaggi di scripting è la presenza nelle prime da un'interfaccia utente, anche minima. Infatti, i programma scritti  con linguaggi di scripting, per esempio in JavaScript, anche se sono eseguiti nel contesto di un programma ospite sul client, non vengono generalmente considerati applet.
Macromedia Flash e Windows Media Player sono gli esempi più famosi di applet.
Atom L'Atom è un formato XML per la distribuzione e sottoscrizione di contenuti web via feed, come il formato RSS.
E' basato sulla precedente esperienza del formato RSS, nato anche per colmare le sue mancanze. Sebbene l'RSS sia ancora il formato di syndication più diffuso, l'Atom è attualmente il principale concorrente.
Autenticazione Sistema usato per limitare l'accesso alle aree protette di siti web che richiede l'inserimento di username e password.
Banner È la più nota forma di spazio pubblicitario su Internet.
Si tratta di una immagine pubblicitaria generalmente animata esposta su una pagina web che la ospita o a pagamento o con scambio banner.
Cliccando sul banner l'utente arriva sul sito pubblicizzato o su un'apposita pagina.
Blog Il termine blog è la contrazione di web log, ovvero "traccia su rete". Il fenomeno ha iniziato a prendere piede nel 1997 in America; nel 2001 è divenuto di moda anche in Italia, con la nascita dei primi servizi gratuiti dedicati alla gestione di blog.
La struttura è costituita, solitamente, da un programma di pubblicazione guidata che consente di creare automaticamente una pagina web, anche senza conoscere necessariamente il linguaggio HTML; questa struttura può essere personalizzata con vesti grafiche dette templates (ne esistono diverse centinaia). Il blog permette a chiunque sia in possesso di una connessione internet di creare facilmente un sito in cui pubblicare storie, informazioni e opinioni in completa autonomia. Ogni articolo è generalmente legato ad un thread, in cui i lettori possono scrivere i loro commenti e lasciare messaggi all'autore.
Il Blog è un luogo dove si può (virtualmente) stare insieme agli altri e dove in genere si può esprimere liberamente la propria opinione. È un sito (web), gestito in modo autonomo dove si tiene traccia (log) dei pensieri; quasi una sorta di diario personale. Ciascuno vi scrive, in tempo reale, le proprie idee e riflessioni. In questo luogo cibernetico si possono pubblicare notizie, informazioni e storie di ogni genere, aggiungendo, se si vuole, anche dei link a siti di proprio interesse. Tramite il Blog si viene in contatto con persone lontane fisicamente ma spesso vicine alle proprie idee e ai propri punti di vista. Con esse si condividono i pensieri, le riflessioni su diverse situazioni poiché raramente si tratta di siti mono-tematici. Si può esprimere la propria creatività liberamente, interagendo in modo diretto con gli altri blogger.
Un blogger è colui che scrive e gestisce un blog, mentre l'insieme di tutti i blog viene detto blogsfera (in inglese, blogsphere). All'interno del blog ogni articolo viene numerato e può essere indicato univocamente attraverso un permalink, ovvero un link che punta direttamente a quell'articolo.
Alcuni Blog si possono considerare veri e propri diari personali e/o collettivi, nel senso che sono utilizzati per mettere on-line le storie personali e i momenti importanti della propria vita. In questo contesto la riservatezza, il privato, il personale va verso la collettività.
Al giorno d'oggi sempre più Intranet aziendali consentono ai propri dipendenti di curare blog personali, utili per motivare e spingere alla creatività nonché per avere un miglior feedback sugli umori dei vari team.
I blog aziendali possono anche costituire un ottimo strumento di marketing e sempre più aziende si affidano ai blog aziendali come metodo di promozione. 
Bookmark  (Segnalibro) L'operazione (in Netscape Navigator) che permette di salvare il riferimento ad una pagina internet già visitata. Successivamente, si può usare un bookmark per ritornare a quella pagina senza digitare di nuovo il suo indirizzo. In Internet Explorer si chiamano preferiti.
Bot Un bot (abbreviazione di robot) è un programma in grado di automatizzare operazioni normalmente strutturate in modo ripetitivo ad una velocità molto superiore a quella di un utente umano.
Nella terminologia legata a Internet i bots (o web robots) vengono principalmente utilizzati per:
svolgere compiti che sarebbero troppo gravosi o complessi per un utente umano, come ad esempio l'indicizzazione delle pagine Web per i motori di ricerca (in questo caso il bot si chiama spider o crawler) oppure la riorganizzazione di dati all'interno di grossi database;
effettuare operazioni di supervisione, come ad esempio gli IRC bots che controllano, moderano e si fan carico di gestire eventuali servizi di file sharing all'interno dei canali IRC;
effettuare operazioni o di spamming, vedi gli spambots, in grado di cercare indirizzi email sul web da utilizzare poi come destinatari di email di spam;
fornire avversari virtuali nei videogiochi online (sopratutto gli FPS) al fine di migliorare l'esperienza di gioco.
Oltre a quelli sopra citati vi sono molti altri utilizzi dei bot, vedi i bots che analizzano i grandi siti di aste come eBay in cerca di affari oppure quelli che permettono di barare nei giochi online (FPS o MMORPG).
Browsers Il browser è il programma usato per la navigazione su internet. Generalmente viene identificato col termine "explorer" in quanto presente sulla maggior parte dei PC con Sistema Operativo Microsoft, ma ne esistono altri come ad esempio Netscape, Opera, Mozilla, Konquerror, etc. Ci sono inoltre dei sistemi, chiamati generalmente "Googlebot", che non sono veri e propri browser ma dei "robot" automatici che visitano i siti per inserirli nel proprio motore di ricerca.
Bytes Il byte è l'unità usata per misurare le informazioni memorizzate e/o scambiate dai PC. Anche se l'unità di base è il bit in genere si fa riferimento al byte (=8bit) . Ogni pagina web, immagine o comunque ogni altro tipo di file è composta da più byte che ne indicano lo spazio che occupano in memoria o su hard-disk. I multipli del byte sono: * Kilobytes - 1,024 bytes * Megabyte - 1,048,576 bytes * Gigabyte - 1,073,741,824 bytes 
cc Abbreviazione di Carbon Copy o Copia Conoscenza: inserire l'indirizzo di e-mail di chi si vuole riceva una copia del messaggio inviato al destinatario principale.
ccn Copia Conoscenza Nascosta: inserire l'indirizzo di e-mail di chi si vuole riceva una copia del messaggio inviato al destinatario principale, senza che questi lo sappia.
Chat (Leggi ciat). Significa " Chiacchiere " e definisce il tipo di discussioni che gli utenti possono fare sulla rete di computer. Le varie reti offrono aree e forum sugli argomenti più svariati.
Client Un client è un componente in grado di accedere a servizi o risorse presenti su un'altra componente detta server.
E' lecito quindi parlare di client hardware e client software in quanto :
. un computer collegato tramite una rete informatica e un protocollo di rete ad una macchina server, al quale richiede servizi o condivisione risorse è un client hardware;
. un programma di posta elettronica o un browser web (Firefox, Internet Explorer, Opera, Chrome) sono client software. 
Cookie È un piccolo file che il server Web invia al computer dell'utente e che viene memorizzato sul disco fisso. Successivamente quando l'utente si ricollega verra riconosciuto.
Attraverso l'analisi dei cookies combinata con l'analisi delle statistiche, è possibile osservare quello che gli utenti cercano realmente dal nostro sito. Al momento del contatto si potrà offrire così ciò di cui realmente ha bisogno.
Cookie E' una piccola porzione di cofice che viene passata dal server web a browser. Se il browser è abilitato alla loro gestione, questi vengono memorizzati sul PC e restituiti al server web durante i successivi accessi. L'utilizzo maggiore dei cookies è quello di tracciare le abitudini dei visitatori oppure per ricordare le preferenze di ogni utente.
Cracker Erroneamente chiamato "hacker" dai mass media, il cracker è una persona che si ingegna al fine di penetrare all'interno di computer o reti ai quali non avrebbe diritto di accesso, oppure per eludere blocchi imposti da qualsiasi software in genere.
Le motivazioni che spingono un cracker ad agire possono essere diverse:
. il profitto personale, ad esempio spionaggio industriale, frodi o il semplice utilizzo di un software senza l'acquisto della licenza necessaria;
. la cattiveria, la vendetta o la voglia di mettersi in mostra verso altri gruppi di cracker;
. una sfida personale;
. una causa ideologica.
Nonostante l'hacker e il cracker utilizzino spesso sistemi analoghi, la differenza sta nel fine ultimo delle azioni compiute: mentre un hacker agisce per divertimento, per esplorazione o per apprendimento senza creare reali danni, il cracker spesso e volentieri si lancia in azioni distruttive.
Database Un database (detto anche banca dati, base di dati) è una raccolta di informazioni strutturata in modo da consentire una facile gestione dei dati stessi.
I dati vengono suddivisi prima secondo un ordine logico in tabelle, poi in campi. Applicazioni software specifiche, dette DBMS, sono in grado di gestire l'inserimento, la ricerca, la modifica e la cancellazione dei dati stessi.
Il database oltre ai dati veri e propri contiene anche informazioni riguardanti le relazioni che legano i dati stessi, e puo' avere diversi tipi di struttura, tipicamente:
. gerarchica (rappresentabile tramite un albero);
. reticolare (rappresentabile tramite un grafo);
. relazionale (rappresentabile mediante tabelle e relazioni tra esse);
. ad oggetti (tipico della programmazione a oggetti);
. semantica (rappresentabile con un grafo relazionale).
Directory Web  La directory web è una raccolta organizzata per categorie ed argomenti di siti web avvenuta da operatori umani che singolarmente visita e controllano il contenuto dei vari siti.
Esempi di Directory web Yahoo e Dmoz (ora gestita da Goggle), risorsa fondamentale per i visitatori ma anche per i possessori di siti stessi, poiché la presenza in una directory importante garantisce una maggiore affluenza di traffico verso i propri siti web.
I propretari di siti web inoltre possono proporre l'inserimento di un particolare sito web all'interno di una direcotry inviando il collegamento del sito a un redattore per la verifica del contenuto.
DNS Il DNS (Domain Name System) è il servizio utilizzato in internet per la traduzione di nomi di host in indirizzi IP, realizzato tramite un database distribuito di server DNS di nome WHOIS nel quale vengono salvati tutti i nomi e gli IP assegnati in modo da non creare duplicati.
Il protocollo DNS consiste nel tradurre indirizzi ip (es 83.103.70.84) in nomi più facilmente memorizzabili (es www.scespet.com). Infatti se si prova ad inserire nella barra del browser il suddetto indirizzo IP, il risultato sarà di finire sul sito www.scespet.com.
I motivi dell'utilizzo dei DNS sono diversi :
tradurre indirizzi numerici in nomi testuali, in modo da rendere più semplice l'accesso anche ad utenti non esperti e quindi di migliorare la diffusione di internet;
permette l'utilizzo del virtual hosting, una tecnica per cui su un solo web server possono essere osptitati più siti web;
distribuendo un eventuale carico di lavoro molto elevato su diverse macchine al fine di ottenere un aumento di prestazioni e una migliore tolleranza ai guasti.
Dominio Nome alfabetico che identifica un server Internet al quale è abbinato un indirizzo IP numerico utilizzato per il trasferimento dei dati. Il nome di dominio è diviso in più parti: il dominio di primo livello (TDL - Top Level Domain), la parte a destra dell'URL, che identifica spesso la nazione del dominio (esempio: it=italia, jp=giappone, fr=francia...) oppure la sua qualificazione (com=commerciale, biz=commerciale, org=organizzazione, edu=universitaria...). La parte intermedia dell'URL, ad esempio "Statistiche.wst" in www.Statistiche.wst. è il nome scelto per il dominio che deve essere richiesto ad un organismo apposito per ciascuna estensione.
Download Operazione di trasferimento di un file da un Web server al computer dell'utente.
E-Commerce  Electronic commerce (e-commerce) indica la vendita di prodotti on-line attraverso l’uso di Internet. Permette di eliminare il contatto diretto tra venditore e consumatore e instaurando nuove regole di comunicazione.
Il sito di e-commerce quindi è la vetrina, il negozio virtuale dove utenti da tutto il mondo possono acquistare servizi e beni.
I siti di commercio elettronico possono essere molto articolati, utilizzano fonti dati come database e integrando linguaggi di programmazione come ASP.Net o PHP.
E-mail (Electronic Mail): Messaggio inviato tramite una rete di computer.
e-Mail URL dinamico è Electronic Mail ovvero Posta elettronica. Con questo termi si intende lo scambio di messaggi e di file attraverso una rete locale o Internet. Tale scambio avviene in tempo reale ed è indipendente dalla posizione fisica dei computer del mittente e del destinatario. I messaggi vengono conservati da un server di tipo POP e/o IMAP che provvede ad inoltrarli al destinatario quando questo si collega. Per l'invio viene usato il protocollo SMTP.
Email address Indirizzo di posta elettronica. Si compone di 3 parti
utente@nome-dominio.estensione (es: gigino@tin.it dove gigino è l'identificativo dell'utente, @ carattere che identifica la scritta come email tin è il nome del dominio e it l'estensione)
Extranet Con il termine Extranet si intende un insieme di reti locali di diverse aziende, connesse tra di loro tramite il protocollo Internet TCP/IP.
Come nel caso di una Intranet, anche una Extranet, dovendo garantire  sicurezza e riservatezza delle informazioni circolanti all'interno, generalmente non è visibile liberamente da tutti gli internauti, ma solo dagli utenti autorizzati e provvisti di una username  e una password.
Faq (Frequently Asked Questions): servizio reso ai visitatori del sito che contiene le risposte alle domande più frequenti su un dato argomento. 
Feed Un feed è un file generato per la distribuzione dei contenuti di un sito.  Le informazioni scritte nei formati RSS sono distribuite attraverso l'uso di file, chiamati feed.
I feed contengono informazioni sul sito di origine, sul file in sé e, in particolare, la lista di elementi che costituisce i veri e propri dati da distribuire.
La traduzione letterale del termine "feed" è nutrimento. Nonostante a prima vista il suo significato possa sembrare lontano dal concetto di RSS, in campo tecnico la parola feed è usata in inglese per indicare il contenuto di un canale di trasmissione.
L'RSS corrisponde ad una modalità di distribuzione di informazioni e a tutti gli effetti il feed rappresenta i dati forniti attraverso questo canale.
In un certo senso potremmo dire che il feed è il nutrimento per la rete e per tutte quelle applicazioni affamate di contenuti RSS.
L'analisi completa della struttura di un feed va oltre allo scopo di questo capitolo.
Al momento è sufficiente sapere che, in linea generale, il feed rappresenta una lista di elementi. Ciascun elemento, definito item, contiene al suo interno un titolo rappresentativo, un collegamento alla risorsa, una descrizione o riassunto e, facoltativamente, una serie di informazioni aggiuntive.
Questa struttura si adatta ad infinite situazioni: le news di un giornale o di una rivista, l'elenco di prodotti di un negozio, la lista dei viaggi di una agenzia ed in generale a qualsiasi situazione che preveda una lista di oggetti.
Considerando il primo caso, ecco come potrebbe presentarsi un esempio di un elemento corrispondente ad una notizia.
File sharing Il file sharing, letteralmente "condivisione di file", è un sistema che consente agli utenti appartenenti alla stessa rete di condividere file.
La struttura della rete può essere di tipo client-server o di tipo peer-to-peer.
Le reti di tipo peer-to-peer sono famose in quanto utilizzate dai numerosi programmi tipo Gnutella, Emule, Bittorrent, per permettere l'individuazione, lo scaricamento, la condivisione e la propagazione di file di tipo mp3, video, programmi, immagini tramite Internet.
Firewall Il firewall (muro di fuoco) è un dispositivo hardware/software utilizzato per filtrare i dati di scambio fra diverse reti, al fine di proteggere la macchina da eventuali attacchi via rete o via Internet.
Permette di impostare regole restrittive su che tipi di dati, verso quali tipi di utenti e da che terminali sono autorizzati a transitare nella rete.
Firewall Il firewall è un sistema in grado di controllare l'accesso alle reti intercettando tutti i messaggi in entrata e in uscita. Di solito sono configurati per proteggere la rete contro i login non autenticati all'esterno. Esistono due tipologie di firewall: i firewall IP filtranti e i proxy server.
Firma digitale La firma digitale è una procedura di validazione che utilizza un sistema di chiavi asimmetriche, una pubblica in mano al destinatario e una privata in mano al sottoscrivente, per permettere l'autenticazione di documenti digitali avendo la certezza dell'identità del sottoscrivente, analogamente all'utilizzo di una firma autografa su carta.
E' un sistema sicuro, in quanto si basa sull'utilizzo di uno o più certificati digitali memorizzati su dispositivi hardware, e viene spesso aggiunta ad un documento informatico al fine di garantirne integrità e provenienza.
Una firma digitale si basa normalmente su 3 algoritmi di verifica:
generazione chiavi: vengono generate la chiave pubblica (PK) e la chiave privata (SK);
algoritmo di firma: produce la firma combinando il messaggio e la SK;
algoritmo di verifica: prende in input il messaggio, la PK e la firma e decide se accettarla o rifiutarla.
FLASH Flash è una tecnologia sviluppata da Macromedia (adesso acquistata da Adobe).
Questa technologia ha rivoluzionato il mondo del web design, permettendo di inserire all interno dei siti internet animazioni, interattività.
L'utilizzo di siti web con tecnologia Flash trova sicuramete vantaggi per tutte quelle occasioni dove si voglia una forte interazione, creazioni di applicazioni, utilizzo di video on-line, flessibilità del lay-out grafico.
Questi filmati Flash possono essere integrati con lo sviluppo del web design all'interno di technologie ibride, dove solo una parte della pagina web consiste in un filmato animato in Flash.
Form Modulo virtuale da compilare on line che viene inviato al server e memorizzato in un database o inviato direttamente sulla posta dell'utente.
I form consentono quindi una interazione fra il navigatore e il gestore del sito.
Forum In gergo informatico, per forum si intende sia la struttura dove vengono pubblicati discussioni e messaggi scritti dagli utenti previa registrazione su un determinato argomento, sia il programma in grado di realizzare la struttura stessa. Differentemente dalla chat, che è uno strumento di comunicazione sincrono, il forum è asincrono in quanto i messaggi vengono scritti e letti non in tempo reale.
All'interno di un forum, vigono un insieme di regole di comportamento, esplicite o meno, dette Netiquette. Gli utenti preposti a garantire il rispetto di queste regole si chiamano amministratori (o admin), a cui si affiancano i moderatori (o mod) che a differenza dei primi possono gestire solo determinate aree del forum assegnate loro. Il fondatore di un forum è detto founder e spesso ricopre il ruolo dell'admin.
Oltre a questi anglicismi, in un forum, anche in quelli italiani, ci si può spesso imbattere in vari anglicismi. Vediamoli alcuni:

Tag: sezione posizionata nella homepage del forum dove gli utenti possono inserire brevi messagi rivolti agli altri utenti on-line
Nickname (o user name): nome utente, generalmente diverso dal nome di battesimo;
Avatar: immagine identificativa di ogni utente;
Post: messaggio; Postare: inviare messaggi;
Reply: risposta; rispondere al post;
Quote: rispondere citando il post precendente;
Lurker (o Leecher): visitatore, chi si limita a leggere i contenuti;
Topic: argomento di discussione o discussione vera e propria, sinonimo di thread;
Thread: discussione;
Spam: messaggio o messaggi contenente pubblicità indesiderata;
Flame: discussione accesa, che spesso può degenerare in insulti ed offese personali;
Post padding: riempire pagine e pagine di messaggi inutili;
Cross-posting: inserimento dello stesso messaggio in più sezioni dello stesso forum o in forum diversi;
Off-topic (abbr. OT): sezione predisposta all'inserimento di messaggi non pertinenti ai temi trattati all'interno del forum; oppure post non pertinente al topic;
Ban: sospensione, temporanea o definitiva, dell'account di un utente per violazioni perduranti delle regole; può avvenire per IP e/o per Nickname;
Bannare: punire un utente con il ban;
Warn: avvertimento imposto dai mod o dagli admin di un forum, atto a segnalare violazioni del regolamento;
PM (o MP): messaggio privato, in inglese Private Message.
Sempre più spesso i forum vengono usati come "traino" per aumentare le visite di un sito web ad esso collegato.
Freeware Software gratuito.
FTP FTP o File Transfert Protocol è un protocollo che permette di caricare (Upload) scaricare (Dowload) files all interno del vostro sito web direttamente sul server.
FTP è uno strumento fondamentale per tutti i webmaster che neccessitano di aggiornare o creare il proprio sito web.
Per utilizzare questa technolgia è necessario avvelersi di un client FTP.
Un client FTP è un particolare programma che vi permetto in modo intuitivo di interaggire sul vostro spazio web server chaimato Hosting dove sono preseti i files del vostro sito internet.
Gateway Il gateway  (letteralmente portone o passaggio) è un dispositivo di rete il cui scopo principale è quello di permettere lo scambio di pacchetti dati da una rete interna ad una esterna.
In parole semplici il gateway è il punto di ingresso tra due reti differenti, ovvero il dispositivo che inoltra i pacchetti verso l'esterno.
Viene spesso affiancato ad un router, un dispositivo hardware in grado di instradare correttamente sulla rete i pacchetti provenienti dal gateway
Nelle reti aziendali il gateway è spesso un computer dedicato che viene usato anche per altre funzionalità, quali servizi di firewall, NAT o proxy DNS.
Gif (Graphic Interchange Format): Uno dei formati immagine più diffusi nel web perche permette immagini molto leggere in Kb e inoltre possono essere anche animate. Molto usato per immagini senza sfumature (disegni)
Gif Graphics Interchange Format --Immagine bitmap conpressa usata solitamente su web(sostituita ultimamente dal formato PNG per problemi di licenza d'uso) per l'ottimo compremesso qualità/compressione. Formato consigliato quando le immagini sono formate da ampie zone dello stesso colore.
Gif animato File che contiene diverse immagini in formato GIF, memorizzate in sequenza in modo da costruire un'animazione. Vengono utilizzati per la realizzazione di banner dinamici.
Google Toolbar Servizio fornito da Google che comprende un Indicatore sintetico della popolarita (numero di link ricevuti) della pagina web visualizzata dal Browser. La versione attuale prevede anche funzioni aggiuntive fra le quali un utile traduttore di parole dall'inglese come il famoso Babylon
La Google Toolbar puo essere scaricata installata sia nella versione per Internet Explorer che nella versione per FireFox. 
Hacker Il termine hacker nel gergo di internet si usa per identificare un programmatore molto abile, a cui piace capire e studiare in modo approfondito il funzionamento di un sistema o di un software passando spesso per sistemi di analisi non convenzionali.
Nati alla fine degli anni '50 come appassionati di trenini elettrici, gli hacker erano coloro che riuscivano a riciclare materiali di scarto al fine di creare gli scambi per i binari da integrare nel plastico costruito dal club ferromodellistico del Massachussets Institute of Technology (MIT).
Con l'avvento dei primi computer all'inizio degli anni '60, gli hacker cominciarono a spostare la loro attenzione su queste macchine, creando programmi e tool informatici al fine di sviluppare la cosiddetta AI (intelligenza artificiale).
L'etica della comunità hacker consisteva nella libertà di accesso alle informazioni, desiderio di capire il funzionamento delle cose e dove possibile, migliorarlo, nessun fine di lucro e avversione ai divieti imposti.
Molte delle scoperte informatiche sono frutto di questi "geni informatici", vedi ad esempio le prime connessioni tra elaboratori o i primi videogiochi.
Purtroppo dagli anni '80 in poi le grandi aziende le quali avevano fatto grossi investimenti finanziari nelle nuove tecnologie cominciarono a vedere negli hacker e nalla loro filosofia dell'Open source un pericolo per i loro guadagni, e grazie al lavoro dei mass media affiancarono erroneamente la figura dell'hacker a quella del cracker.
Hardware E' la parte fisica di un PC composta principalmente da circuiti e alloggiamenti.
Hosting Termine informativo che indica un servizio, gratuito o a pagamento, che permette ai webmaster di allocare su un server apposito le pagine di un sito web, rendendolo cosí accessibile agli utenti attraverso la rete Internet.
Hosting L'hosting (dall'inglese to host, ospitare) è un servizio (a pagamento o gratuito) che consiste nel mettere le pagine di un sito web su un server web, al fine di renderlo accessibile all'intera rete Internet.
Il server web, detto host, è una macchina connessa alla rete Internet e configurata in modo da garantire l'accesso alle pagine del sito mediante browser tramite dominio ed indirizzo IP.
Tra i servizi di hosting a pagamento più famosi vi sono TopHost, Aruba e Register.it
HTML HTML è l'acronimo di HyperText Markup Language; infatti non si tratta di un linguaggio di programmazione come è convenzione comune credere, ma è un linguaggio di markup. In quanto tale è impiegato dai web designer per lo sviluppo appunto di contenuti delle pagine web, ipertestuali o meno, e per descriverne la loro struttura. La sua sintassi è regolamentata dal World Wide Web Consortium (W3C).
Grazie alla sua facilità d'utilizzo e alla sua complementarietà con altri linguaggi come il CSS e il Javascript, una pagina HTML può incorporare molte tecnologie, che offrono la possibilità di aggiungere alla stessa pagina degli elementi interattivi e delle applicazioni multimediali di audio o video.

Risorse utili
Manuali e e-book gratis HTML
HTML Graphics HyperText Markup Language. E' un semplice linguaggio con marcatori per la formattazione dei documenti utilizzato per preparare le pagine che devono essere visualizzate dai browser Web. L'HTML deriva da altri linguaggi a marcatori principalmente usati su sistemi Unix, fu creato nel 1991 e successivamente elaborato dal CERN di Ginevra. Si tratta di un linguaggio piuttosto semplice. Il W3C è l'organizzazione che regolamenta e promuove l'uso dello standard definendo le caratteristiche e i TAG utilizzabili nelle varie versioni.
Http Hypertext Transfer Protocol è il protocollo su cui si basa il WWW (World Wide Web). In linea di massima l'attività svolta da un server HTTP è quella di inviare file come documenti testuali, documenti in formato HTML, immagini, etc. in risposta alle richieste fatte dai browser degli utenti Internet.
Icona Piccola immagine grafica che rappresenta un file o una applicazione e quando viene cliccata produce un evento.
ID Abbreviazione di "identificativo". Indica l'identità dell'utente che vuole accedere a un servizio Internet. 
IMAP L'IMAP (Internet Messaging Access Protocol) è un protocollo per la posta elettronica più evoluto dell'ormai diffusissimo POP.
Rispetto al vecchio protocollo POP, l'IMAP presenta diverse innovazioni, fra cui:
possibilità di accedere alla posta sia online che offline, permettendo di lavorare meglio sopratutto con allegati di grosse dimensioni;
possibilità di accessi simultanei alla stessa casella di posta da parte di più utenti, e quindi condivisione delle caselle di posta;
possibilità di criptare le password;
possibilità di effettuare ricerche sul server senza dover per forza scaricare tutti i messaggi;
accesso alle singole parti MIME di un messaggio, in modo da poter scaricare in caso una singola parte di un messaggio, ad esempio escludendo gli allegati indesiderati.
L'utilizzo dell'IMAP è molto diffuso, ad esempio, nelle università, dove un utente non è mai in una posizione fissa: grazie all'IMAP infatti potrà evitare di riscaricare ogni volta tutti i messaggi di posta, rendendo più semplice la gestione della stessa.
Indicizzazione L'indicizzazione è l'operazione di inserimento di un sito web o di un URL all'interno del database di un motore di ricerca.
L'operazione di indicizzazione viene spesso offerta come servizio a pagamento dalle aziende di web hosting, ma è comunque possibile da effettuare anche da soli.
Google ad esempio, e molti altri motori di ricerca, mette a disposizione una pagina in cui è possibile segnalare la presenza di un sito, al fine di velocizzare il suo inserimento nel database del motore e facilitare il lavoro al suo spider , il Googlebot.
Indirizzo IP Identificativo numerico unico associato a ogni singolo computer connesso ad Internet. Normalmente, quando il collegamento a Internet avviene attraverso una linea telefonica, l'indirizzo IP è assegnato temporaneamente al momento del collegamento e viene 'richiamato', per essere assegnato a qualcun altro, al momento in cui il collegamento finisce (indirizzo IP dinamico).
Indirizzo Ip Indirizzo a 32 bit, assegnato agli hosts che utilizzano il protocollo TCP/IP, che identifica univocamente ogni computer collegato alla rete. L'indirizzo IP è composto da una successione di 4 numeri decimali separati da un punto, ad esempio 192.168.1.1. In genere non bisogna ricordare questo numero per far riferimento ad una pagina web perchè è il sistema DNS che si occupa di convertire il nome mnemonico di un sito web con il relativo indirizzo IP.
Indirizzo MAC L'indirizzo MAC (acronimo di Media Access Control), detto anche indirizzo fisico, è un codice a 48bit assegnato ad ogni scheda di rete ethernet prodotta in modo univoco.
L'indirizzo risulta sempre unico in quanto i primi 24bit dell'indirizzo identificano la casa produttrice della scheda, mentre gli altri 24bit identificano la scheda stessa: in questo modo si assicura l'unicità dell'indirizzo MAC, in quanto ogni casa produttrice ha a disposizione  224 indirizzi MAC, quindi puo' produrre più di 16 milioni di schede.
L'indirizzo MAC si usa per identificare in modo preciso e sicuro un computer appartenente ad una rete, in quanto anche cambiando IP, l'indirizzo MAC rimane invariato.
Internet Internet può essere considerata in parte l'evoluzione del sistema ARPANET. E' composta da molte reti al cui interno ci sono diversi PC che comunicano tra loro usando il protocollo TCP/IP.
Intranet Termine identificativo di una rete locale (LAN), o di un insieme di reti locali, basata su un protocollo Internet (come il TCP/IP) usata in maniera riservata da una organizzazione (un Ente, un Istituto o un'azienda) per consentire la comunicazione interna e l'accesso facilitato alle informazioni.
A volte il termine è riferito al sistema di siti che formano uno spazio web interno, ma in altre accezioni al sistema di informazioni e servizi di utilità generale accessibili dalla rete interna.
Quando una parte della intranet viene resa accessibile a clienti, partner o altre persone esterne all'organizzazione, tale parte diventa una Extranet.
ISP Internet Service Provider E' una società che fornisce accesso a Internet in modo gratuito o a pagamento mettendo a disposizione degli utenti dei numeri telefonici di accesso.
Java Linguaggio di programmazione orientato agli oggetti, creato da Sun Microsystems. Java è un linguaggio indipendente dal computer su cui opera. Programmi java possono girare da soli o come un'applet posta in una pagina web. Le applet scritte in Java sono eseguite sul computer client dell'utente.
Utilizzando piccoli programmi Java (chiamati Applets), le pagine Web possono includere animazioni, effettuare calcoli e quant'altro. 
Javascript Linguaggio Client-Side per scrivere script inseriti in pagine web che vengono eseguiti dal browser del visitatore di un sito.
JavaScript Linguaggio script che permette a linee di codice Java di venir inserite in pagine HTML e quindi eseguiti.
Linguaggio di programmazione che rende animate e interattive le pagine Web, consentendo la visualizzazione di effetti particolari. 
JavaScript In informatica il JavaScript viene considerato come il linguaggio di programmazione per eccellenza ed è di sicuro quello più frequentemente usato grazie alla sua facilità d'uso. Inoltre è definito come un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti, in altre parole è un linguaggio che permette di rappresentare il mondo reale come se fosse costituito, appunto, da una miriade di oggetti. Quest'ultimi  interagiscono tra loro attraverso lo scambio di messaggi e informazioni. Tutto ciò che in grado di fare un oggetto sono dette azioni, mentre le caratteristiche sono i dati che le azioni stesse possono utilizzare per ottenere il risultato che ci si aspetta.

Risorse utili
Manuali e e-book gratis sul JavaScript
Tutorial JavaScript
Jpeg Tecnica di compressione delle immagini, usate largamente su internet insieme alle Gif. Viene usata preferibilmente per immagini tipo fotografico con presenza di sfumature di colore
Keyword ( parola chiave): Si possono utilizzare le key-word come formula di distribuzione degli annunci pubblicitari, sui motori di ricerca e sui portali.
L'inserzionista può sfruttare pubblicitariamente gli esiti delle ricerche effettuate dagli utenti, acquistando alcune parole chiave che, associate alla ricerca effettuata, portano all'esposizione degli annunci relativi al tema della parola chiave selezionata.
Le key-words possono essere vendute ad un costo predefinito o per CPI.
L'analisi delle keywords usate dagli utenti di Internet è alla base dell'ottimizzazione dei siti web e di tutte le campagne Pay per click.
Keyword Termine inglese che indica una "Parola chiave" usata ad esempio come parametro per una consultazione sui motori di ricerca.
Larghezza di banda Con questo termine viene definita la capacità di "trasporto dei dati" su un collegamento di rete e viene utilizzata per indicare la quantità di dati spostati al secondo. In genere all'interno di una LAN i dati vengono inviati/ricevuti a 100Mbps (100 milioni di dati al secondo). L'unità di base è il bps (bit al secondo).
Layout In informatica, per layout si intende l'impaginazione che caratterizza un dato sito web e disposizione dei vari elementi che compongono la pagina stessa, quali testo, grafica, immagini, bordi, sfondi, margini e così via.
Link (collegamento ipertestuale): Parola o immagine all'interno di un documento ipertestuale che, quando cliccata, porta in un altra parte del documento o in un'altro documento.
Login E' l'operazione durante la quale vengono digitati username e password per avere accesso a servizi, PC, reti, pagine web con protezioni.
Mailing List Lista di persone iscritte ad un servizio di distribuzione periodica di e-mail contenenti informazioni su un determinato argomento.
Meta Tag Sono speciali TAG HTML che danno informazioni circa la pagina web che li contiene e diversamente dai normali TAG HTML non hanno effetto sulla formattazione del documento. In genere i Meta Tag contengono i dati dell'autore della pagina, la data di aggiornamento, le keywords usate. Molti motori di ricerca si basano sui Meta Tag al momento dell'indicizzazione delle pagine web.
Motore di ricerca Servizio di immagazzinamento di pagine web che si ottiene grazie all'uso di 2 software, la prima, detta "spider", naviga e cataloga i link che gli vengono segnalati, la seconda, cataloga i link visitati e le relative pagine secondo determinati criteri. 
Motore di ricerca E' un programma, inserito all'interno di un sito web, che restituisce i link ai siti che contengono le parole chiavi usate per la ricerca.
MySQL Il MySQL è il database Open Source più famoso e più utilizzato al mondo. Per la precisione si tratta di un Database Management System di tipo relazionale (RDBMS), cioè di un software capace di gestire grosse quantità di dati, eventualmente condivisi da più utenti e/o applicazioni e collegati tra di loro tramite delle relazioni tra le tabelle in cui sono stati immessi questi dati. Un'altra caratteristica dei database relazionali è rappresentata dalla possibiltà per i webmaster di rendere l'accesso a questi dati privato utilizzando un sistema di protezione apposito, previsto nel database stesso.
Il database MySQL è spesso utilizzato in modo complementare al linguaggio PHP ed è scritto fondamentalmente in linguaggio SQL, C e C++. Il linguaggio SQL di MySQL, inoltre, comprende varie estensioni (per esempio PostgreSQL e Oracle): in questo modo le istruzioni scritte per altri DBMS funzioneranno senza troppi problemi.
NAT Network Address Translation. E' un sistema che permette l'uso di indirizzi IP non univoci all'interno di una rete privata. Gli indirizzi privati vengono traslati in uno o più indirizzi pubblici al momento della connessione su internet. In questo modo c'è un risparmio di indirizzi IP pubblici e una maggiore sicurezza dei dati scambiati all'interno di una rete privata.
NAT Il NAT (Network Address Translation) è un sistema che agisce come punto di transizione tra una rete locale LAN e Internet.
Un server NAT converte gli indirizzi interni di una LAN locale in un unico indirizzo IP, al fine di mascherare l'intera rete e farla apparire come una unica entità se vista da Internet, e separa gli indirizzi individuali quando riceve richieste dall'esterno.
Il NAT viene usato anche come sistema di protezione da eventuali attacchi di cracker, in quanto anche se si riuscisse ad identificare l'indirizzo IP che una macchina usa su Internet, non sarebbe comunque possibile risalire all'indirizzo IP reale della macchina perchè diverso.
Newsgroup Area pubblica di discussione online dedicata a varie aree tematiche.
Vedi anche: newsletter, mailing list
Newsletter Lettera informativa dedicata ad argomenti specifici che viene spedita via e-mail con cadenza prestabilita, quotidiana, settimanale o mensile, a tutti gli utenti che ne hanno fatto esplicita richiesta. 
OS  (Operating System) Vedi Sistema Operativo.
Online  Termine usato per indicare un sistema o un utente connesso al momento.
Page  Vedi Pagine.
Page Rank Indicatore sintetico della popolarita (numero di link ricevuti) della pagina web visualizzata dal Browser. E' l'indicatore che usa Google nel valutare i siti. Sia Internet Explorer che FireFox consento di installare la Google Toolbar dove oltre a poter fare le ricerche direttamente, quando siamo su una pagina web possiamo vedere il numero da 1 a 10 che indica il Page Rank di quella pagina.
Pagine  Termine che indica una pagina web. Alcuni sistemi, che lavorano direttamente sui log prodotti dal Server Web, indicano con questo termine qualsiasi oggetto restituito dal Server come, ad esempio, immagini, suoni etc. Statistiche.wst, non analizzando direttamente i log del Server Web, indica con questo termine le sole Pagine Web.
Parola Chiave Parola o frase (composta da 2 ad un massimo di 4 parole), utilizzata per le ricerche in rete attraverso i motori di ricerca.
Se un utente vuole trovare un fornitore di hardware, per esempio, cercherà attraverso i motori di ricerca usando la stringa 'vendita hardware'.
Pagine entrata/uscita  La prima e l'ultima pagina web di ogni sessione di navigazione. Se l'utente carica una sola pagina web, la pagina d'entrata e d'uscita corrispondono.
Path  Vedi Percorso.
Password Parola che usata insieme all'username consente l'accesso di un utente ad una rete o ad un sito Internet riservato. Alcuni sistemi di autenticazione fanno differenza fra lettere maiuscole e minuscole.
Percorso Il percorso indica la sequenza delle pagine viste durante una sessione all'interno delsito web.
Phishing Il phishing è una frode il cui obiettivo è quello di rubare l'identità di una persona appropriandosi d'informazioni quali a titolo esemplificativo: numeri di carta di credito, password, account. Il maggiore strumento di diffusione è la posta elettronica indesiderata.
PHP PHP è l'acronimo ricorsivo di PHP: Hypertext Preprocessor, un linguaggio di programmazione ideato origariamente per la creazione di siti web dinamici in modo semplificato grazie anche all'integrazione con un database (per esempio MySQL) e con un webserver (per esempio Apache). La sua sintassi è basata su quella del C, del Java e del Perl.
Plug In Programmi da scaricare e installare come parte integrante del browser che permettono la visualizzazione di file realizzati in formati particolari. I più noti ed utilizzati sono Acrobat di Adobe, Real Player di Real Network e Shockwave di Macromedia.
POP3 Protocollo di trasferimento della posta elettronica.
Pop Up Piccola finestra, contenente un annuncio o un comunicato, che appare automaticamente durante la visualizzazione di un sito. È una forma pubblicitaria piuttosto intrusiva e per questo utilizzata con molta cautela. 
Query La frase di ricerca che usiamo sul motore di ricerca (interrogazione semplice). Tutti i motori consentono una funzionalita avanzata dove le querry sono composte tramite un form e con sintassi appropriata sono consentite interrogazioni anche molto complesse per restringere il campo di ricerca. 
Query string La stringa che contiene l'elenco delle parole chiave che sono ottenute esaminando la stringa del REFERRER. Non sempre si riesce ad ottenere l'elenco completo delle parole chiave utilizzate in quanto i motori di ricerca ed i modelli da controllare possono variare.
Referente E' l'URL della pagina HTML contenente il link che ha portato il visitatore al sito web che si sta analizzando.
Referrals Un referral si ha quando viene cliccato un link in una pagina web che porta su un'altra pagina web. Quando un utente arriva da un altro sito il sistema memorizza le informazioni sul referral. Se il link è il risultato di una ricerca all'interno di un Motore di Ricerca, viene preso come referral il nome del Motore di Ricerca e la querystring ovvero l'insieme delle keywords usate.
Referrer Vedi referente.
RSS Si tratta di uno dei più popolari formati standard per la distribuzione di contenuti web. Che siano siti web di informazione o blog privati più o meno conosciuti: tutti sembrano aver adottato il formato RSS.
Lanciato per la prima volta su Netscape e basato su XML, lo standard è conosciuto per la sua semplicità, l'estensibilità e la flessibilità. Infatti, attraverso l'RSS, i contenuti possono essere presentati con facilità con diverse impaginazioni o su siti web che abbiano diverse caratteristiche di visualizzazione.
La sigla RSS si riferisce ai seguenti formati:
Rich Site Summary (RSS 0.91): il più vecchio tra gli standard oggi in uso, diretta evoluzione del formato usato originariamente da Netscape. In alcuni casi si è preferito usare il successivo RSS 0.92;
RDF (Resource Description Framework) Site Summary (RSS 0.9 and 1.0): è il formato ufficiale del W3C;
Really Simple Syndication (RSS 2.0): rilasciato nel 2002, è l'evoluzione del formato 0.91 e del 0.92.
Per poter usufruire di un documento RSS esistono due modalità molto semplici. La prima interesserebbe l'uso di appositi software che leggono e interpretano un feed, o un flusso RSS, e permette così agli utenti di visualizzarne i contenuti. Un'alternativa sarebbe, invece, integrare i contenuti del feed all'interno di un sito web.
Un feed reader (o aggregatore di notizie) è, quindi, il programma in grado di effettuare il download di un feed RSS solo indicandone l'URL. Inoltre, è in grado di rilevare automaticamente gli aggiornarmenti al feed stesso (e quindi al sito web collegato) ed effettuare i download ad intervalli regolari in modo da avvisare un lettore quasi in tempo reale quando il suo sito preferito sito o blog ha un nuovo post.
Ci sono molti feed reader in circolazione: alcuni sono applicazioni stand-alone, altri funzionano come plug-in all'interno di altri programmi, ad esempio della posta elettronica o del browser.
Script Un programma scritto in un linguaggio di programmazione semplificato non compilato. Lo script, non essendo compilato, deve essere controllato ed eseguito ogni volta che viene richimato. Tra i linguaggi di script più conosciuti citiamo JavaScript, VBScript, Perl.
Scroll bar la barra a scorrimento posta sul lato o sul fondo di una finestra che permette all'utente di scorrere il contenuto della finestra stessa, sempre che il contenuto sia più ampio delle dimensioni attuali della finestra. Le scroll bar hanno pulsanti a freccia ai loro estremi.
Search engine Vedi Motore di Ricerca
Server Con il termine server si indica una componente informatica in grado di fornire servizi ad altre componenti (dette comunemente client) attraverso una connessione di rete.
Il termine server può quindi essere utilizzato sia in ambito hardware che in ambito software :
un computer utilizzato per fornire servizi ad altri computer della stessa rete è un server hardware;
un processo che fornisce servizi ad altri processi, come ad esempio un server Web, un server di posta, un file server o un database server, è un server software.
E' quindi normale che un server hardware sia in grado di svolgere diverse funzioni come server software.
Server Web E' un termine di uso generico che prende significato in base al contesto in cui viene utilizzato. Può indicare il computer usato come server oppure solo il software che gira su di esso. Un server web risponde alla richista di un client fornendo una pagina web, statica o dinamica, oppure altri files coe immagini, suoni, video, etc.
Service provider Fornitore d'accesso, chi fornisce oltre alla connessione fisica a Internet, anche servizi aggiuntivi come e-mail housting per il sito statistiche ecc.
Sessione Il periodo in cui un utente interagisce con un sito web. Il modo in cui viene calcolato cambia in base a come viene riconosciuto e tracciato l'utente. I sistemi più usati sono: * IP-based: La sessione è indicata da una serie di click consecutivi dallo stesso visitatore, riconosciuto dal suo indirizzo IP, quando l'intervallo tra due click non è maggiore di 30 minuti. In caso contrario viene avviata una nuova sessione. * IP+User Agent: La sessione è indicata da una serie di click consecutivi dallo stesso visitatore, riconosciuto dal suo indirizzo IP e dal suo browser, quando l'intervallo tra due click non è maggiore di 30 minuti. In caso contrario viene avviata una nuova sessione. * Unique Visitor Tracking (cookie-based): La sessione è indicata da una serie di click dallo stesso visitatore, riconosciuto dal suo browser nel quale viene settato un cookie. La sessione viene chiusa quando viene chiuso il browser.
Shareware Software distribuito su Internet con il principio " prima prova se ti piace paga ".
Sistema operativo E' il software che si occupa del controllo dell'hardware e che permette all'utente, tramite una interfaccia, di utilizzare il PC. Indispensabile su un computer, è il primo tra i software installati. Esistono diversi sistemi operativi ognuno con caratteristiche diverse. Tra i più diffusi troviamo Windows, MacOS, Linux, BSD.
Sito Web Dinamico Un sito web dinamico, a differenza di uno statico, presenta invece contenuti redatti dinamicamente grazie al collegamento con un database, solitamente sviluppato in PHP, in ASP o in MySQL. E' caratterizzato da un'alta interazione fra sito e utente; infatti alcuni elementi che caratterizzano la dinamicità di un sito sono:
la presenza di moduli per l'invio di e-mail di richiesta informazioni o altre operazioni;
la creazione dinamica di documenti ed immagini;
la visualizzazione di un motore di ricerca interno al sito web.
La modifica dei contenuti spesso possono essere aggiornati grazie ad alcuni editor grafici o addirittura grazie a un sistema di gestione dei contenuti (CMS) da parte dell'utente, di solito attraverso un'area di amministrazione (definita back office o back-end). In questo modo i contenuti (pagine, immagini e quant'altro) possono essere inseriti e aggiornati automaticamente, senza conoscenze tecniche di programmazione di siti web.
Sito Web Statico A scanso di equivoci bisogna precisare che un sito web statico non significa privo di "animazioni", ma si riferisce a un sito in cui tutte le pagine vengono sviluppate, ad una ad una, principalmente tramite l'uso del solo linguaggio HTML. Queste pagine contengono le informazioni che si è deciso, una volta per tutte, di pubblicare ed è per questo motivo che sono pagine che presentano contenuti di sola ed esclusiva lettura.
Solitamente vengono aggiornati con una bassa frequenza e per poterle aggiornare in futuro, ci sarà bisogno di un programmatore esperto o comunque di una persona in grado di modificare il codice HTML e di caricarlo sul server attraverso un canale FTP.
La limitazione principale di un tale tipologia di siti web è appunto questa: per inserire, modificare o cancellare un qualsiasi elemento all'interno del proprio sito web, bisognerebbe creare una nuova pagina HTML e modificare la home page: ciò comporta una dispendiosa perdita di tempo nonchè un'alta probabilità di commettere errori nello scripting. Inoltre nei siti statici non è possibile effettuare delle ricerche all'interno: per questo motivo è un sistema sconsigliato per creare siti di e-commerce.
SLA SLA è l'acronimo di Service Level Agreement. Gli SLA sono di solito delle garanzie contrattuali che vengono garantite dai provider di hosting o connettività internet più seri. Con uno SLA il provider si impegna a garantire un livelli minimo di qualità del servizio e, qualora questo non venisse rispettato, si impegna a pagare delle penali.
Gli SLA nel settore dell'hosting possono essere basati su vari fattori come ad esempio l'Uptime di un server o il suo Ping medio. I provider più seri potranno di solito fornirvi SLA su misura parametrizzati sui criteri che riterrete più importanti per la vostra attività.
Gli SLA non sono utilizzati solo nel settore dell'hosting ma anche in altri ambienti. Per esempio nel settore dell'eMail Marketing lo SLA può essere basato sulla percentuale di eMail effettivamente consegnate agli utenti o sui tempo massimi di invio delle email.
Spam Per spam si intende la diffusione massiccia di un messaggio via Internet nei blog, nei forum di discussione o nelle caselle di posta elettronica. Si tratta, nella maggioranza, dei casi di pubblicità non richiesta nè desiderata, frutto di azioni di web marketing.
Come reazione, i creatori di client di posta e di strumenti di sicurezza hanno dotato i loro prodotti di filtri "antispam". Questi bloccano la ricezione  messaggi ritenuti spam, basandosi  sull'analisi di particolari parole chiave presenti nell'oggetto, nell'indirizzo del mittente o nel contenuto del messaggio.
Spamming Tutti i messaggi promozionali (es. e-mail, newsletter) inviati all'utente senza che li abbia effettivamente richiesti.
Lo spamming è una forma di "inquinamento" della posta elettronica e dei motori di ricerca.
Esempi di spam sono le Catene di s. Antonio Sesso (viagra, porno) 
Squeeze Page Le Squeeze Page sono un tipo particolare di Landing Page che hanno un unico obiettivo: la raccolta del nome e dell’indirizzo e-mail del visitatore. Queste pagine, conosciute anche come lead capture page (pagine cattura contatti), opt-in page (pagine di registrazione) o funnel page (pagine imbuto), sono state rese famose da Jonathan Mizel. Lo scopo principale di una Squeeze Page è quello di aumentare il più possibile la lista di contatti del webmaster. Una folta lista, infatti, è uno degli asset più importanti di ogni attività on-line.
Una Squeeze Page pura richiede che l’utente inserisca obbligatoriamente i propri dati per poter accedere alle informazioni che desidera. Una versione alternativa, snaturata secondo certi guru del web marketing, prevede che l’utente possa raggiungere le informazioni anche cliccando su un piccolo link in fondo alla pagina (senza dover necessariamente inserire i propri dati). Entrambe le versioni hanno pro e contro che dipendono principalmente dal target e dall’offerta.
Syndication Il termine syndication indica la distribuzione di contenuti attraverso appositi canali internet, di norma rappresentati da feed Atom o RSS.
Il verbo che ne deriva, to Syndicate, indica l'azione di un sito di mettere a disposizione sezioni o interi contenuti attraverso la distribuzione di feed.
Tag All'interno di ogni pagina HTLM è presente una serie di marcatori (i TAG) a cui viene affidata la visualizzazione e che hanno differenti nomi a seconda della loro funzione
Tag Il termine tag può riferirsci sia a un elemento del codice HTML, usato per ordinarlo in modo gerarchico, sia a una parola chiave associata a un quanche tipo d'informazione, intesa come un'immagine, una mappa geografica, un video clip o un post preso nella sua totalità. La suddetta parola chiave ha lo scopo di descrive, quindi, l'oggetto rendendo possibile la classificazione e la ricerca di informazioni basata su parole chiave, per esempio sui motori di ricerca.
I tag sono generalmente scelti in base a criteri informali dagli autori di un post e, quindi, dell'oggetto dell'indicizzazione. Tuttavia i tag possono anche essere usati in modo improprio, fornendo indicazioni riguardo all'opinione che qualcuno ha di quell'oggetto.
I tag sono stati associati al concetto di web 2.0 e ai cosiddetti servizi di social bookmarking.
TCP/IP (Transmission control protocol/Internet Protocol): L'insieme dei protocolli di trasmissione usati per l'interscambio di dati su Internet. 
TCP/IP Transmission Control Protocol/Internet Protocol. È il protocollo utilizzato da Internet e Intranet per la trasmissione dei dati. In effetti il TCP/IP e l'insieme di due protocolli: il TCP si occupa della suddivisione dei messaggi in "pacchetti", mentre l'IP pensa ad inviarli al corretto destinatario e a ricomporli nel formato originale una volta arrivati a destinazione..
Time out Periodo di tempo limitato trascorso il quale, se l'utente non compie azioni rilevabili, la sua visita o l'operazione viene considerata finita.
Una nuova richiesta verrà considerata come nuova visita.
Top-Level Domain (TLD) è la parte più a destra di un nome di dominio ed indica, in genere, la nazione presso cui è stato registrato il dominio. Ad esempio per www.dominio.it è il TLD e sta ad indicare che è stato registrato in Italia. Alcuni TLD sono di uso generale (es. .com o .biz) e indicano la categoria di appartenenza del sito web.
Trace Route Il trace route è un altro utile tool che consente di capire meglio la qualità di un Hosting Provider. Quando si vede un sito web sul proprio browser i dati, per andare dal sito al nostro computer passano per una serie di step intermedi, solitamente altri computer/server o router. Maggiore è il numero di passaggi che i dati devono compiere e più lenta risulterà la visualizzazione del sito. Server di hosting americani hanno solitamente un trace route composto da molti passaggi inquanto i dati devono attraversare la tratta oceanica. I migliori provider, come ad esempio INet, sono solitamente molto "vicini" ai principali centri di smistamento dati di internet e possono quindi essere raggiunti con pochi step intermedi, in gergo tecnico chiamati Hops.
Per visualizzare il traceroute di un sito da Windows bisogna aprire una finestra dos e digitare: tracert www.nomesito.com
Da Unix/Linux invece: traceroute www.nomesito.com
Il risultato sarà costituito da n righe ognuna delle quali rappresentante un hops del percorso effettuato dai dati con informazioni sulla velocità di risposta. Proprio per questo il traceroute è comodo per capire se la lentezza di un sito è determinata da una cattiva connessione dello stesso o da qualche rallentamento nel tragitto non dovuto direttamente al provider.
Tracking L'utente che accede ad un sito viene seguito tramite vari sistemi (server, cookie,ecc.) in tutto il suo percorso di navigazione.
E' un buon modo per capire quelli che sono i suoi interessi, e quello che cerca sul nostro sito.
Uptime L'Uptime indica la percentuale di tempo che un server/sito web è rimasto online in un dato periodo di tempo, solitamente un anno. Più l'Uptime si avvicina al 100% e migliore è la stabilità ed affidabilità del sito. Quando si sceglie un fornitore di Hosting è importante chiedere il dato storico dell'uptime negli ultimi mesi o anni per poterne capire la qualità.
I migliori provider (ed anche i più cari ovviamente) offrono solitamente un uptime superiore al 99%.
URL (Uniform/universal resource locator): è la stringa di un indirizzo Web.
Ad es. http://www.modenasitiweb.it, comprende il protocollo (http oppure ftp), il tipo di file (www. indica una pagina Web), il dominio (modenasitiweb.it).
URL Uniform Resource Locator è l'indirizzo che identifica una pagina web o un altro file su internet. Ad esempio http://www.Statistiche.ws/forum/index.html identifica l'indirizzo completo di una pagina web. All'inizio troviamo il protocollo usato per la richiesta(http://), di seguito il dominio che contiene il documento(www.Statistiche.wst) e per finire la directory(/forum) ed il nome del documento richiesto(index.html).
User Agent E il "programma" usato per accedere ad un sito web. Tra gli User Agent troviamo i Browser(Explorer, Netscape, Konqueror, etc.), i robots e gli spiders deo motori di ricerca e qualsiasi altro programma usato per accedere ad un sito web.
User-id Vedi "Username".
Username (UI user identificator): Nome dell'utente, viene richiesto quando ci si collega ad un servizio gratis o a pagamento (connessione, accesso ai server posta, accesso FTP allo spazio del sito web). 
Username Parola che identifica l'utente di una rete o di un sito Internet. Va usata insiame alla password per effettuare l'accesso in aree protette. Lo username può essere composto da sole lettere, da soli numeri, oppure lettere e numeri insieme. Negli indirizzi di posta elettronica costituisce la prima parte: username@Statistiche.wst).
Virus Un programma progettato per agire senza il consenso dell'utilizzatore del computer. Puoi agire con scopi distruttivi illeciti e fraudolenti. La difesa dai virus informatici si puo attuare usando appositi programmi residenti sul nostro computer che controllano anche la posta. Alcuni validi programmi sono per uso personale gratuiti 
Visitatori Indica il numero delle visite effettuate all'interno di un sito web. Un visitatore può essere identificato in diversi modi dai sistemi di statistiche ma il sistema più efficiente è tramite i cookie.
Visitors Vedi Visitatori.
Visite  Una richiesta di una pagina web al web server produce una visita, ma, le richieste di pagine successive alla prima, e provenienti dallo stesso host non generano nuove visite. Finchè lo stesso host effettua richieste entro un periodo prestabilito(sessione), tutte vengono considerate come un unica visita. Se l' host effettua una richiesta al server ed il tempo trascorso dalla precedente richiesta non è superiore a 600 secondi (10 minuti), non viene conteggiata una nuova visita, se, invece trascorre più tempo rispetto alla durata della sessione allora viene conteggiata una visita.
Visite abituali le visite abituali sono la differenza tra le visite e le visite uniche , in genere si espone una percentuale ((visite-visite uniche)*100/visite che valorizza la fidelizzazione del vs traffico.
Visita nuova E' una visita che non è stata tracciata nei 12 mesi precedenti
Visita unica E' una visita che non è stata tracciata nelle 24 ore precedenti
VPS I Virtual Private Server (VPS) sono letteralmente dei server virtuali e rappresentano un'ottimo compromesso per chi vuole avere il controllo totale della macchina come nei server dedicati senza però arrivare a spendere le cifre che queste soluzioni possono comportare.
Grazie ad appositi software di virtualizzazione è possibile far girare più server "virtuali" su di un unico server hardware, lasciando così pieno controllo della macchina ai clienti pur consentendo prezzi relativamente bassi in quanto ogni Server può servire più clienti contemporaneamente.
Le performance di un VPS sono ovviamente inferiori rispetto a quelle di un normale server dedicato ma sono comunque spesso adeguate per molti siti web.
Al momento di scegliere una soluzione VPS è indispensabile capire attentamente quanti VPS vengono fatti girare su ogni macchina e quanta RAM/spazio su disco si avrà a disposizione.
W3C World Wide Web Consortium (Consorzio delle 3 W). Il W3C è stato creato per favorire lo sviluppo del Web, creando protocolli comuni che permettano la sua evoluzione e assicurino l'interoperabilità tra i diversi sistemi e reti. È un consorzio industriale internazionale guidato dal MIT Laboratory for Computer Science (MIT LCS) negli USA, il National Institute for Research in Computer Science and Control (INRIA) in Francia e la Keio University in Giappone. Il W3C ad oggi conta più di 410 organizzazioni.
WAP Wireless Application Protocol. E' una tecnologia per il collegamento di telefoni cellulari a siti Internet appositamente realizzati (ovvero realizzati in linguaggio WML oppure da solo testo). Lo standard WAP è stato promosso nel 1997 dal Wap forum (Nokia, Motorola, Ericsson e Phone.com).
Web Marketing L'attività di marketing attraverso gli strumenti messi a disposizione dal web.Questa attività è generalmente fatta da apposite agenzie specializzate o anche da operatori freelance qualificati. 
Webmaster Il responsabile della gestione di un sito web. Per convenzione, il webmaster di un dominio internet del tipo "lavorare.it" può essere raggiunto all'indirizzo di e-mail webmaster@lavorare.it 
Webmaster E' il termine usato per indicare uan persona che si occupa della gestione tecnica di un sito. I suoi compiti variano dall'installazione del Server Web alla realizzazione di CGI fino alla risoluzione di problemi e alla prevenzione degli stessi.
Webserver Vedi Server Web
WWW World Wide Web: Interfaccia ipertestuale di Internet che utilizza il linguaggio HTML.
L'insieme dei server e delle risorse accessibili attraverso Gopher, FTP, HTTP, Telnet, Usernet, Wais. Il servizio WWW comprende informazioni ipertestuali, ipermediali e multimediali che possono essere esplorate e navigate con appositi programmi.
WWW World Wide Web. Termine coniato da Tim Berners-Lee (ideatore tra l'altro del linguaggio HTML) nel 1990, che sta ad indicare l'insieme dei server Web che consentono alle pagine html e ad altri servizi di essere visualizzati attraverso applicazioni client chiamate browser.
XML Acronimo di eXtensible Markup Language, il termine definisce un linguaggio di markup per lo sviluppo di pagine web. Anche l'HTML è un linguaggio di markup, ma mentre quest'ultimo è un insieme di comandi (tag) fissi creati principalmente per la descrizione e la formattazione di pagine web; l'XML è un metalinguaggio, cioè un linguaggio utilizzato per crearne altri e, inoltre, permette di definire, a seconda delle esigenze, dei propri tag dando ai programmatori una versatilità maggiore nel creare pagine web.

Risorse utili
Manuali e e-book gratis su XML
Zip Estensione dei nomi dei file compressi con il programma PKZIP e WINZIP. I file compressi sono molto usati nel web perchè essendo più leggeri in kb impegnano meno banda e sono più veloci da trasferire.
Si ottengono delle ottime compressioni sui file .doc di Word sui .xls di Excel mentre i file immagine jpg i pdf di Acrobat non consentono compressioni significative





.

.

.
intestazione
scespet.com è una idea di Marinella (c) 2009-2012
Tutti i marchi citati sono e restano proprietà dei rispettivi proprietari. La copia e la riproduzione anche parziale non sono consentite se non in seguito ad espressa autorizzazione.

eXTReMe Tracker